Sull’attivazione della Clausola risolutiva espressa nei confronti del Comune di Modica

Il Partito Democratico di Scicli esprime viva soddisfazione per la determinazione assunta dall’Amministrazione Comunale di attivare la clausola risolutiva espressa prevista dall’accordo transattivo stipulato nel 2015 dalla Commissione Straordinaria e dal Sindaco di Modica al fine di appianare l’annosa vertenza in ordine ai versamenti dovuti per il conferimento dei rifiuti nella discarica di San Biagio.

L’attività oggi annunciata, già sollecitata nel recente passato da questa segreteria in svariati interventi sulla stampa, si pone nel solco del recupero delle risorse più che legittimamente spettanti alla collettività e che, in questo periodo così incerto e complicato per l’economia locale, comporterebbe nuove ed inattese disponibilità finanziarie a favore dei singoli e della attività economiche che sulla propria pelle stanno scontando i contraccolpi dell’attuale emergenza sanitaria.

Tuttavia, dal tenore di quanto annunciato in data odierna dal Sindaco, rileviamo che la clausola risolutiva espressa di cui all’atto di transazione avrebbe potuto essere attivata già da lungo tempo, sin dal giugno 2017, e ci chiediamo oggi perché si sia tenuto un contegno così indulgente nei confronti dei nostri vicini a sacrificio delle già precarie casse dell’Ente.

Per tale ragione, nel salutare con favore questa nuovo atteggiamento così intraprendente, chiediamo, al Sindaco e alla sua maggioranza, di abbandonare ogni ulteriore timidezza e continuare con forza lungo la strada oggi annunciata nel recupero di risorse ora più che mai importanti per la nostra comunità.